21
Sat, Sep

 A Condino Eclettica,  la nuova mostra di Efrem Bertini 

Uncategorised
Typography

Nei giorni scorsi presso la Sala delle Colonne del municipio di Borgo Chiese a Condino si è aperta la personale di pittura dal titolo “ECLETTICA” di Efrem Bertini, creativo pittore originario di Cimego. 

La mostra, spiega la moglie e organizzatrice dell’evento Elisabetta Ferrera, vuole porre l’attenzione sulla sua personalità trasformista, come messo in evidenza dalla scelta di una moltitudine di soggetti diversi, e sul suo percorso di crescita, raggiunto attraverso la sperimentazione di tecniche, colori e stili diversi (il cubismo, l’impressionismo e il materico), che hanno formato la sua identità e maturità artistica nella tecnica pittorica figurativa. 

Il complesso espositivo di Condino accompagna così il visitatore in un viaggio necessariamente “eclettico”, cioè privo di un determinato sistema, ma ricco indirizzi mescolati tra loro, personalizzati, estrapolati e armonizzati in qualcosa di assolutamente unico. 

“Siamo certi che almeno un’opera tra quelle proposte colpirà il cuore dell’osservatore come una freccia di Cupido” - commenta Ferrera _ “Perché all’interno di un’esplosione di colori, stili e soggetti diversificati, ognuno troverà un po’ di sé e il proprio personale e segreto “colore dell’anima”. 

Efrem Bertini, classe 1980, padre del luogo e madre salentina, è cresciuto a Cimego respirando fin da bambino tradizioni e culture diverse che hanno creato il substrato perfetto per un estro creativo e vivace. Professore di Biotecnologie all’Istituto Ivo de Carneri di Civezzano, è stato ricercatore in biologia molecolare per l'Università di Trento e presso il MUSE (Tn). Ha lavorato e vissuto in Israele, in Inghilterra, in Germania, arricchendo il suo bagaglio culturale e umano, cosa che lo ha spinto nella vita e nell'arte verso una sperimentazione senza filtri e priva di pregiudizi. Pittore completamente autodidatta, fin da adolescente ha dipinto attraverso l’uso di qualsiasi supporto e tipologia di colore, anche se il fulcro della sua arte resta II

Si ricorda che in occasione di “BorgoVino” nel prossimo weekend la mostra rimarrà aperta con orario 9,00 - 19,00.