16
Thu, Sep

Coronavirus in Trentino, 12 decessi, 10 nelle Rsa. 86 i nuovi contagi accertati

In Trentino
Typography

«Oggi registriamo 12 decessi di cui 10 nelle Rsa. Il numero dei nuovi contagi sono 86, 22 nelle Rsa. 1276 i tamponi eseguiti. La percentuale dei contagi sui tamponi eseguiti è pari a 6,7. Una percentuale che si è stabilizzata e che ci rassicura.  Il numero delle terapie intensive sono 41.

Nella giornata di ieri c'è stato un incontro con il primo ministro Conte, la scelta del governo è quella di andare verso un' apertura delle attività dopo il 4 di maggio.Si sta valutando un'apertura a gradi. In ogni caso è necessario farlo nella massima sicurezza per la salute dei lavoratori e dei cittadini. 

Noi sottostiamo a decisioni che vengono prese a livello nazionale. Non possiamo prendere decisioni in merito a settori produttivi o fare aperture verso le quali i comitati scientifici a livello nazionale non hanno dato un parere positivo. 

Lo abbiamo fatto sui cantieri all'aperto prendendoci le nostre responsabilità. Perché riteniamo che i cantieri all'aperto siano meno pericolosi. Ma non possiamo procedere autonomamente e comunque senza un disegno generale. Lo voglio dire a chi mi chiede di poter aprire.  Nel frattempo stiamo ragionando sui contributi a fondo perduto per le categorie imprenditoriali, per i commercianti, per gli artigiani.... Serve un focus specifico per ogni settore, stiamo lavorando per cercare di dare risposte specifiche. 

 

Oggi ho sottoscritto un'ordinanza che dà la possibilità alle cartolerie e ai negozi per bambini di aprire. 

La gente è stanca di stare in casa. Anche su questo ci sono delle scelte nazionali a cui difficilmente possiamo derogare. Noi abbiamo fatto una scelta di derogare solo su alcune attività economiche. 

Ma ritengo che una riflessione sulla possibilità di movimento delle persone da qui al 4 maggio debba essere fatta». 

Questo il messaggio del Presidente Fugatti