16
Thu, Sep

Giornata di interventi in Val di Sole: recuperati un biker belga 40enne a Dimaro ed una escursionista 42enne a Scarciato

Val di Sole
Typography

Soccorso Alpino – Servizio Provinciale Trentino. Doppio intervento in montagna in Val di Sole.

Si è concluso verso le 21.30 un intervento in aiuto a un biker belga del 1980. L’uomo era partito da solo nel pomeriggio da Malè in mountain bike con l’obiettivo di andare sul monte Peller. In fase di rientro, quando si trovava in Val dei Cavai (Dimaro), è stato sorpreso dal buio e, trovandosi in difficoltà nello scendere lungo il sentiero impervio e a tratti innevato, ha preferito chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 18.40.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento degli operatori delle Stazioni Val di Sole e Rabbi. Tredici soccorritori sono partiti a piedi e in circa 45 minuti hanno raggiunto il biker, localizzato grazie al gps, a una quota di circa 1.900 m.s.l.m. L’uomo, incolume ma infreddolito, è stato accompagnato in sicurezza a valle. Per lui non è stato necessario alcun ricovero in ospedale.

Nel pomeriggio, la Stazione Val di Sole è stata impegnata in un altro intervento in soccorso di una escursionista della Val di Sole del 1978 che, in seguito a una caduta, lamentava dolori alla schiena. L’infortunio è avvenuto sopra l’abitato della frazione di Carciato (comune di Dimaro Folgarida, val di Sole), lungo la strada per malga Selva Nera. La donna, raggiunta da cinque operatori della Stazione Val di Sole, è stata stabilizzata, trasportata a spalla con la barella portantina per una decina di minuti e consegnata all’ambulanza, per essere trasferita all’ospedale di Cles per gli accertamenti medici.