25
Sun, Oct

Coppola: "Corse di trasporto pubblico scolastiche sovraffollate, necessario prendere provvedimenti urgenti a tutela della salute"

In Trentino
Typography

 

Studenti costretti a viaggiare su mezzi di trasporto sovraffollati e senza il distanziamento previsto dalla normativa anti-Covid. Questa la fotografia, secondo le molte segnalazioni pervenutemi, delle corse scolastiche urbane, extraurbane trentine e della Trento Malè.

Si tratta di una situazione paradossale e pericolosa se si pensa al fatto che ai ragazzi/e, una volta giunti a scuola, viene chiesto di non uscire dalle aule durante la pausa dalle lezioni, di mantenere un metro di distanza in classe e di evitare il più possibile affollamenti e assembramenti. Chiediamo ai ragazzi di rispettare un metro di distanza nelle aule per poi ammassarli nei mezzi di trasporto che utilizzano per recarsi nelle rispettive scuole.

Mi sono pervenute foto che testimoniano quanto sopra riportato per esempio sulla Trento Malè. Segnalazioni inoltre da Pergine dove la corriera scolastica delle 7.06 del mattino con partenza da via Regensburger è affollatissima e così la corsa di ritorno verso le 13 e 30 da Port’Aquila a Trento. E molto altro.

I mezzi di trasporto viaggiano quindi spesso oltre l’80 per cento di capienza e i conducenti non hanno la possibilità di contare i passeggeri. Salute e sicurezza sono fondamentali sempre, ma considerata la situazione creata dal Covid è necessaria un’attenzione straordinaria. Molto spesso gli utenti lamentano anche la mancanza di distributori di gel disinfettanti all’interno dei mezzi.

Ciò premesso interrogo il presidente della Provincia di Trento per sapere:

se si è a conoscenza del fatto che, soprattutto le corse di trasporto pubblico scolastiche urbane ed extraurbane e quelle della ferrovia Trento Malè, sono sovraffollate e spesso oltre la capienza consentita;
se viene fatto un monitoraggio delle corse scolastiche per verificare dove la situazione è sotto controllo e dove invece esiste un sovraffollamento con conseguente rischio per la salute degli utenti;
la motivazione per la quale le corse urbane e extraurbane sono prive di distributori di gel per la sanificazione delle mani;
quali azioni si intendono intraprendere per risolvere i problemi di assembramento e sovraffollamento che si stanno verificando sui mezzi pubblici trentini, in particolare per le corse scolastiche, a tutela della salute di tutti e in particolare degli studenti e delle studentesse.

 

*

Cons. Lucia Coppola