24
Sun, Mar

Arrivato il lupo sui monti di San Lorenzo in Banale. Ripreso con una fototrappola

Esteriori
Typography

Meno di un mese fa la segnalazione di un nostro lettore di un avvistamento di un lupo nella zona dopo Saone verso le gallerie di Ponte Pià che però non aveva avuto altro riscontro se non la sicurezza con la quale l'avvistatore sosteneva «di aver visto proprio un lupo». 

Oggi la notizia, certa, di un lupo sui monti di San Lorenzo in Banale. A segnalarlo il Servizio Foreste della Provincia Autonoma di Trento nel rapporto mensile di febbraio.

«I lupi continuano a muoversi all’interno dei territori noti (Lessinia, Vallarsa, Altopiano di Folgaria, Valsugana, alta Val di Fassa, alta Val di Non e passo del Tonale). Un dato nuovo è quello relativo al fototrappolaggio di un lupo nei monti sopra San Lorenzo in Banale, nel Brenta meridionale . Anche la valle di Cembra e l’altipiano della Vigolana hanno registrato i primi segni di presenza del canide e, in almeno un caso, un danno. Si sono registrati anche casi di predazione sia su selvatici che su domestici; in relazione a quest’ultimi continua l’attività di assistenza agli allevatori e di dotazione di sistemi di prevenzione per chi ne fa domanda. Sono in programma anche serate informative rivolte prioritariamente ai territori dove tale presenza è nuova».