25
Tue, Jun

Lesioni stradali, guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di droga. Si aggrava la posizione della 40enne che ha provocato un incidente stradale: rischia 7 anni di reclusione 

Esteriori
Typography

Dovrà rispondere di lesioni stradali, guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti la donna che sabato primo giugno aveva provocato un incidente stradale all'altezza del lago di Nembia coinvolgendo tre motociclisti.

Alla donna, una 40enne residente nelle Giudicarie Esteriori, sono state contestate dagli operatori della Polizia Locale delle Giudicarie le violazioni riscontrate in fase di ricostruzione della dinamica dell'incidente stradale.

Fondamentali per questo, oltre al rilievo sul posto, anche le testimonianze di alcuni turisti lombardi di passaggio sentiti nei giorni successivi.

Le analisi dei liquidi biologici hanno confermato ciò che era già stato ipotizzato al momento dell'intervento sul luogo del sinistro da parte della pattuglia della Polizia Locale che aveva cautelarmente già ritirato la patente alla donna.

La donna rischia una condanna fino a sette anni di reclusione oltre alla revoca della patente di guida che, se condannata, non potrà conseguire nuovamente se non dopo un periodo di almeno 10 anni.

Rimangono nel frattempo gravissime le condizioni di due dei tre giovani tedeschi coinvolti.