25
Sat, Jun

La Condinese punta alla Promozione, sfilza di reti per Castel Cimego e Calcio Bleggio: calcio di domenica 1 maggio

Sport
Typography

 

Campionato di promozione

La Settaurense di Storo, nel campionato di promozione, vince in casa dell’Aquila Trento (1 a 0) il che consente ai biancoverdi di rimanere al 3° posto dietro Rovereto e Benacense; ultimamente la rappresentanza spa di Via delle Pannocchie conferma di non fare sconti a nessuno. Ben diversa la situazione in casa del Pinzolo Valrendena che nell’anticipo di sabato si è nuovamente smarrito perdendo stavolta al Ger di Ala per 3 a 0.

 

Prima categoria

La capolista Condinese, pur sfoltita dalla presenza di qualche suo referente di spicco (Daniele Butterini, Manuel Salvadori e Devis Bianchini oltre all’influenzato mister Fabio Berardi sostituito in panchina dal secondo Norman Pellizzari) rimedia a Locca di Concei ad un pareggio (2 a 2) pur avendo dalla sua un iniziale doppio vantaggio per poi farsi raggiungere in maniera difficile da spiegare. A fare colore Giorgio Franceschetti che ha realizzato ambedue i gol facendo così strafelice mamma Maffalda che in tribuna è oramai imbullonata. “Grazie a quest’altro investimento stagionale ci stiamo avvicinando ai propositi societari che equivalgono ad un possibile ritorno in promozione” avverte Fabio Bagattini a quattro giornate dalla conclusione del campionato.

 

 

Restando ai piani superiori di classifica anche il Pieve di Bono non ha limiti: la consociata fp vince in riva all’Adanà con l’Azzurra San Bartolomeo (3 a 2), scavalca la Ledrense e si piazza al secondo posto. Gli orchestrali di Foresti e Ballini - in striscia positiva da più settimane - di fatto fanno trasparire entusiasmo e voglia di vincere in modo di stare in careggiata per regalare al popolo viola altre soddisfazioni.

Terremoto di segnature pure da parte del Castel Cimego che sul campo di Via Pùt Qùert fa scorlandare il Guaita con il risultato di 8 a 0. Reti a valanga anche da parte del Calcio Bleggio che nel confronto con la Romanina Trento di reti ne rifila ben 6 non subendone nemmeno una.

Va alla grande pure il Tione dell’era Fioroni e Parolari che sul campo del Cristo Rè (3 a 2) fa trasparire uno spirito di gruppo che lo fa tornare a casa con tutti 3 i punti. Avvalendosi di quest’altra suonata i rosso blu prendono possesso del 4 posto e rimangono inchiodati nei piani alti di classifica.