24
Fri, Sep

 

PINZOLO. Mancano ormai pochissime ore alla chiusura della mostra “Artisti in Rendena” presso la sala del Paladolomiti di Pinzolo su concessione gratuita del Comune. Domani – mercoledì 1 settembre – sarà l'ultimo giorno per poter visitare l'esposizione che è giunta quest'anno alla sua ottava edizione; sarà aperta dalle ore 17.00 alle 22.00.

 

Una kermesse firmata Terri Gueret che raccoglie le opere di ben 31 artisti tra pittori (ad acquerello e ad olio), disegnatori, scultori in legno, marmo e anche metalli.

 

Nonostante la situazione sanitaria abbia compromesso una tradizionale inaugurazione in presenza, la mostra ha avuto comunque un gran successo: aperta dallo scorso 18 agosto la rassegna ha contato più di 1000 visitatori in circa 15 giorni!

“Un'iniziativa bellissima e ricca di suggestioni ed emozioni – questo il commento di alcuni – speriamo sia riproposta nei prossimi anni.”

 

Foto di Udalrico Gottardi

 

Gli artisti: Gianpaolo Antolini, Fausto Beltrami, Virgilio Beltrami, Virginia Beltrami Maestri, Nino Binelli, Mario Binelli, Roberta Binelli, Maria Rita Binelli, Giuseppe Camera, Massimo Ceccherini, Katherinne Cid Gallegos, Fulvio Cimarolli, Mattia Cozzio, Elio Dal Pont, Aldo Fabbro, Udalrico Gottardi, Antonella Grazzi, Sorelle Gueret, Paola Irsonti, Giovanni (Ciore) Leonardi, Nicoletta Liviero, Felice Maganzini, Franco Martinelli, Daniela Minerbi, Davide Montanari, Margaret Nella, Alma Povinelli, Jarka Prasek, Luisella Pretti, Andrea Romanello, Gilfredo Sottini e Paola Zecca.

 

PINZOLO. Verso la fine del mese di luglio il campanile della chiesa di San Vigilio a Pinzolo ha subito dei danni durante un temporale. L'evento ha indubbiamente allarmato la Comunità che è legata all'edificio - oltre che per il suo valore storico-artistico-culturale – in quanto luogo dove riposano i suoi cari defunti. Ad oggi l'Amministrazione comunale comunica:

 

La croce in ferro caduta dal campanile di San Vigilio durante il temporale del 25 luglio 2021 è depositata presso l'Archivio Storico Comunale, accanto alle pergamene.”

 

Croce e pergamene si incontrano come compagni di gioventù: infatti, diverse pergamene riportano quale luogo di redazione il sagrato della chiesa di San Vigilio in Sorano. Le riunioni dei capifamiglia che costituivano la Regola si svolgevano spesso proprio in quel luogo, all'ombra del campanile.”

 

Croce e pergamene sono simboli dell'identità e della storia di Pinzolo, rappresentano la memoria della comunità locale e per questo devono essere conservate e custodite con cura, essendo il loro valore storico inestimabile.”

 

Atteso per il pomeriggio di oggi sabato 28 agosto l'incontro di Lega Salvini a Pinzolo


 

PINZOLO. Torna il tradizionale appuntamento a Pinzolo organizzato dalla Lega Salvini Trentino.

 

Oggi, sabato 28 agosto, in piazza Carera a partire dalle ore 17.00 saranno presenti tra gli altri il Presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, il ministro al Turismo Massimo Garavaglia e il segretario della Lega Matteo Salvini.

 

Ad intervistare i tre ospiti il giornalista Mediaset Mario Giordano.

 

MADONNA DI CAMPIGLIO - Una cerimonia sobria, nel  segno dello stile che ha contraddistinto i suoi anni di attività parrocchiale e presenza a Madonna di Campiglio. Il riferimento è a don Romeo Zuin e alla celebrazione liturgica, l'ultima ai piedi delle Dolomiti di Brenta e dell'Adamello-Presanella, che il sacerdote ha officiato domenica.

 

 

Don Romeo, presso la chiesa di Santa Maria Nuova, ha salutato la comunità campigliana e di Sant'Antonio di Mavignola mentre i rappresentati delle istituzioni locali sono stati protagonisti di un sentito e corale ringraziamento. E poi l'abbraccio e il grazie delle persone che costituiscono la comunità parrocchiale.  


Il sindaco di Pinzolo Michele Cereghini, insieme al primo cittadino di Tre Ville Matteo Leonardi, domenica rappresentato dall'assessore Mattia Malacarne, e al presidente dell'Azienda per il Turismo Tullio Serafini hanno rivolto a don Romeo sincere parole di gratitudine attraverso un messaggio fissato su una pergamena e un dono, un'opera d'arte raffigurante gli "Alberi degli abbracci".


"Desideriamo ringraziarti per la tua presenza, attiva e discreta, all'interno della nostra comunità – sono state le parole pronunciate – forse, da alcuni punti di vista, una comunità più complessa di altre incontrate prima, con i suoi ritmi spesso frenetici dettati dal contesto turistico.

Ti sei accostato a noi in punta di piedi – è stato poi aggiunto – portando avanti con cura e dedizione l'attività pastorale, rivolgendoti alle persone con sensibilità e prestando attenzione anche agli aspetti storico-culturali e alle origini di Madonna di Campiglio, legati ad un'antica religiosità, viva ancora oggi, che hai compreso e saputo valorizzare. Desideriamo, con un piccolo segno, esprimerti la nostra gratitudine, con l'augurio che le nostre montagne, ti accompagnino tra i ricordi più cari. Buon proseguimento, don Romeo, i nostri migliori auguri per i tuoi nuovi passi nel cammino della fede e della vita e i nuovi impegni che ti attendono" (dall'inizio di settembre, le parrocchie di Fierozzo S. Felice, Fierozzo S. Francesco, Frassilongo, Mala, Palù del Fersina, Roveda, S. Orsola).

In foto da sinistra a destra Tullio Serafini, don Romeo, Michele Cereghini, Mattia Malacarne, Alberto Ballardini, Monica Bonomini, Isidoro Pedretti

More Articles ...