25
Tue, Jun

Ruba i fiori dalle tombe, donna di Javrè denunciata per furto aggravato e vilipendio

Porte di Rendena
Typography

Dovrà rispondere di furto aggravato su cose esposte alla pubblica fede e vilipendio di tombe una donna del posto identificata dalla Polizia Locale delle Giudicarie dopo una serie di indagini e accertamenti effettuati presso il cimitero di Javrè frazione di Porte di Rendena.

Da qualche settimana a questa parte erano giunte segnalazioni all’Amministrazione Comunale in merito al reiterato furto di fiori dalle lapidi, gesti che danno fastidio a chi si reca in visita ai defunti.

Il Sindaco di Porte di Rendena, Enrico Pellegrini, visto il ripetersi del reato, ha informato la polizia locale che ha avviato le indagini per risalire all'autore del reato, grazie all’ausilio di alcune fototrappole posizionate nottetempo dagli operatori.

Domenica pomeriggio la polizia locale ha potuto accertare l'ennesimo furto e, pertanto, delineare, dall'esame delle fototrappole, i contorni dei fatti avvenuti all’alba del medesimo giorno che hanno permesso di identificare con esattezza una donna residente in paese.

La stessa è stata deferita alla Procura della Repubblica per i reati di furto aggravato su cose esposte alla pubblica fede e vilipendio di tombe, un segnale forte ma necessario per chi pensasse di emulare queste azioni.