24
Sun, Mar

La seconda edizione del concerto in quota "Dolomiti Top Music", inserito nel calendario stagionale degli eventi a Madonna di Campiglio il 20 aprile prossimo, non si farà. Dopo il successo della prima edizione nel 2018, quando il protagonista dello spettacolo fu il DJ e produttore francese Bob Sinclar che si esibì sulle piste da sci al Monte Spinale, l'iniziativa si ferma.

La decisione è stata presa dall'Assessorato Grandi eventi del Comune di Pinzolo, che ha ideato il format dell'evento, insieme all'Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena in quanto soggetto organizzatore.

Azienda per il Turismo, con la finalità di poter confermare l'evento ancora all'interno dell'area sciabile di Campiglio che ricade all'interno dell'area protetta, ha promosso vari incontri interlocutori e propedeutici all'inoltro della richiesta ufficiale per ottenere la deroga ai vincoli previsti dal Piano del Parco. Dagli incontri non è emersa una soluzione condivisa sul dove organizzare l'atteso spettacolo, ma si è giunti all'idea di istituire un tavolo di confronto coordinato dal Parco Naturale Adamello Brenta (Pnab). La volontà è di mantenere aperto il dialogo con tutte le istituzioni coinvolte per trovare soluzioni che possano portare a organizzare importanti eventi di altissimo livello, finalizzati a far vivere esperienze uniche ai nostri ospiti, e fondamentali per una comunicazione internazionale. Si ritiene infatti che "Dolomiti Top Music" possa essere un'importante iniziativa di richiamo turistico nel fine stagione.

Si è quindi preferito non procedere con la richiesta di deroga, ma sviluppare ragionamenti complessivi e approfonditi che possano consentire, al neo costituito tavolo di confronto, di trovare un approccio generale a garanzia di un equilibrio tra gli imprescindibili aspetti ed esigenze del marketing turistico e della promozione della località (anche attraverso attività ed eventi di qualità e di carattere internazionale) e la fondamentale tutela del territorio nel rispetto dei principi della sostenibilità. Principi che Azienda per il Turismo da qualche tempo promuove e per i quali desidera essere protagonista nella progettazione del modello turistico del prossimo futuro.

L'obiettivo è di ragionare, attorno al neocostituito tavolo, fino a trovare le possibili soluzioni da adottare magari ponendole all'attenzione dei lavori degli Stati generali della montagna di recente annunciati dalla Giunta Provinciale. Le medesime problematiche non solo relative all'organizzazione di concerti, infatti, accomunano diverse località turistiche del Trentino, dove si convive con la gestione delle aree protette.

L'ufficio stampa di Azienda per il Turismo, per completezza di informazione, ha raccolto anche il parere dell'Assessorato ai Grandi eventi del Comune di Pinzolo Giuseppe Corradini.

"Speriamo che questa sofferta rinuncia a Dolomiti Top Music, evento che ho particolarmente a cuore – spiega Giuseppe Corradini, assessore ai Grandi eventi del Comune di Pinzolo – stimoli un leale e sereno confronto tra tutti i soggetti preposti alla gestione del turismo (principale fonte di reddito) e alla tutela del territorio (unico vero ed inestimabile patrimonio purtroppo non riproducibile), al fine di risolvere tra tutto anche la vera grande anomalia rappresentata da un'area protetta calata su un sistema infrastrutturato di piste e impianti. Sono convinto – prosegue l'assessore – che un equilibrio tra utilizzo della montagna e tutela della stessa lo si possa trovare, ma sono altrettanto convinto che le strumentalizzazioni pubbliche generalizzate e non contestualizzate, e i "no" a prescindere, siano lesivi per entrambe le dimensioni. Come in tutte le cose bisogna seguire un approccio dettato dal "buon senso" e dal dialogo, approccio che considero non manchi a chi opera e vive sul nostro territorio. Ritengo che ambiente e turismo – aggiunge ancora Corradini – siano complementari e che l'uno possa portare giovamento all'altro. Infatti la recente collaborazione tra Audi e Pnab finalizzata a sviluppare una mobilità più sostenibile, ben dimostra come una località turistica internazionale e "alla moda", famosa oltre che per il formidabile ambiente in cui è incastonata anche per le infrastrutture e il divertimento invernale, possa attrarre l'interesse di importantissimi brand mondiali, utili a sviluppare anche una sensibilità ambientale che sicuramente necessita di essere coltivata ed implementata". Organizzare eventi di qualità sulle piste da sci, non significa "scimmiottare" i contesti urbani, come qualcuno ha scritto sulla stampa, ma significa far vivere momenti indimenticabili alle persone, momenti in cui il ruolo principale è svolto dalla maestosità di quelle montagne che rendono qualsiasi esperienza unica e indelebile".

In vista della fiaccolata, che partirà da diversi luoghi di Madonna di Campiglio alle 17.45 di sabato  23 marzo con centinaia di tedofori che raggiungeranno tutt'insieme piazza Sissi, il Comitato Dolomite's Fire, con il suo vulcanico presidente Mario Zanon, sta preparando la festa per celebrare i dieci anni e, soprattutto, le iniziative per i bambini dell'Ospedale San Gerardo di Monza e dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano che soggiorneranno a Madonna di Campiglio per partecipare all'evento.

L'iniziativa, nata nel 2009 e già Guinnes World Record come fiaccolata più grande del mondo nel 2011, sostiene la Fondazione Magica Cleme Onlus che dà sostegno ai bambini aiutandoli ad affrontare i difficili momenti della malattia e della cura attraverso attività ludico-ricreative.

"Lo spirito che anima Dolomite's Fire – spiega Mario Zanon – è quello di regalare giornate da sogno ai piccoli eroi della vita.  L'edizione 2019 sarà quindi l'occasione per festeggiare le dieci edizioni di questo magico evento per il quale l'intera Val Rendena e quest'anno anche Tione si uniscono e cooperano all'insegna della solidarietà che caratterizza la gente che ama e vive la montagna".

Il 22 e il 23 marzo giochi e intrattenimenti animeranno Madonna di Campiglio coinvolgendo il pubblico e invitandolo a partecipare alla tradizionale "Fiaccolata delle Dolomiti".

Quest'anno, poi, grazie alla collaborazione con l'Associazione "Amici del Paolin" di Ragoli e il Comune di Tione di Trento, la cerimonia di apertura si svolgerà venerdì 22 marzo in contemporanea a Madonna di Campiglio e a Tione di Trento (ore 18.00 ritrovo presso le scuole elementari, accensione della fiaccola Dolomite's Fire e sfilata fino al parco "Le Ville") dove, in compagnia di Cristina Parodi, madrina della manifestazione, e Juliana Moreira, madrina di Magica Cleme, verrà accesa la Fiaccola delle Dolomiti.

Nel tardo pomeriggio di sabato 23 marzo le luci della solidarietà sfileranno in contemporanea sulle piste e per le vie della località, formando cuori di luci e illuminando le Dolomiti di Brenta, accompagnati a terra dalla musica dei corpi bandistici di Caderzone Terme, Pinzolo, Vigo Darè e in cielo dai parapendio dei "Volatili" di Madonna di Campiglio.

Inoltre, per l'imminente edizione, le Funivie Madonna di Campiglio, sabato 23 marzo, omaggeranno un pettorale Dolomite's Fire a tutti coloro che acquisteranno lo skipass giornaliero.

Come gli scorsi anni, si avrà la possibilità di partecipare a piedi, con gli sci, con lo snowboard e con le ciaspole.

 

Cabinovie coinvolte aperte tra le ore 17.00 alle 17.45 solo per i partecipanti in possesso del pettorale Dolomite's Fire 2019.

 

Uno spettacolo unico, coinvolgente ed emozionante dedicato a grandi e piccoli al quale, ogni anno, aderiscono con entusiasmo numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport.

 

Tutte le informazioni su www.dolomitesfire.com, sulla pagina facebook @dolomitesfire o telefonando all'Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena (0465 447501).

 

IL PROGRAMMA

Giovedì 21 marzo

Aspettando Dolomite's Fire

Ore 16.00 Piazza Sissi, Villaggio Dolomite's Fire

Intrattenimento e musica dal vivo. Maxischermo con proiezione filmati storici Dolomite's Fire.

 

Venerdì 22 marzo

Madonna di Campiglio

Dalle 17.00 Piazza Sissi, Villaggio Dolomite's Fire

Intrattenimento e musica dal vivo, giochi per bambini

Tione di Trento

Ore 18.00: ritrovo presso le scuole elementari, accensione fiaccola Dolomite's Fire e sfilata fino al parco "Le Ville".

Musica dal vivo con la presenza degli Amici del Paolin, di Cristina Parodi madrina della Dolomite's Fire e Juliana Moreira, madrina della Fondazione Magica Cleme Onlus.

 

Sabato 23 marzo

Località Patascoss

Ore 9.30: "Trofeo Magica Cleme" riservato ai bambini fino a 12 anni

Ore 11.00: giochi per bambini e attività dedicate a Magica Cleme

A seguire: premiazione "Trofeo Magica Cleme" 

Dalle 14.00: divertimento presso tutti i rifugi di partenza della fiaccolata

Andrea e Michele Dj set presso Chalet Fiat

Ore 16.30: Apertura Dolomite's Fire 2019

Villaggio Dolomite's Fire in Piazza Sissi: musica e intrattenimento in attesa della Fiaccolata delle Dolomiti in compagnia degli amici di Magica Cleme e di numerosi ospiti

Ore 17.30: Ritrovo presso i punti di partenza Dolomite's Fire 2019

Ore 17.45:  Partenza Dolomite's Fire, fiaccolata delle Dolomiti 

Ore 18.45 circa: arrivo della Fiaccolata delle Dolomiti 2019 in Piazza Sissi.

A seguire: Cerimonia di chiusura.

Distribuzione dei pettorali:

giovedì 21 e venerdì 22 marzo presso:

il Villaggio Dolomite's Fire allestito in piazza Sissi dalle 17.30 alle 19.30

sabato 23 marzo presso:

il Villaggio Dolomite's Fire allestito in piazza Sissi dalle 10.00 alle ore 17.00;

la partenza degli impianti di risalita dello Spinale, 5 Laghi, Pradalago, Grostè e Fortini dalle 8.30 alle 11.00;

presso i rifugi in quota all'arrivo degli impianti

Il programma può subire variazioni in relazione alle condizioni atmosferiche e a eventuali impreviste esigenze organizzative.

La stagione di Coppa del Mondo sta per concludersi, con il gran finale che si svolge questa settimana a Soldeu in Andorra. Finali di Coppa del Mondo riservate ai migliori 25 di ogni specialità, ai Campioni Junior delle specialità e a coloro che hanno oltre 500 punti nella classifica generale di Coppa del Mondo. La squadra azzurra si presenta dopo aver ottenuto 19 podi complessivi di cui 8 vittorie. Gli azzurri che saranno alle finali sono Dominik Paris, Christof Innerhofer, Luca De Alipandrini, Manfred Moelgg, Stefano Gross, Giuliano Razzoli, Alex Vinatzer, Nicol Delago, Sofia Goggia, Nadia Fanchini, Federica Brignone, Francesca Marsaglia, Elena Cartoni, Irene Curtoni, Chiara Costazza, Marta Bassino. Alcuni di loro hanno anche già confermato la partecipazione a Sciare col Cuore 2019 sulle nevi di Madonna di Campiglio, la Perla delle Dolomiti che ha accolto il 22 dicembre lo storico appuntamento con la mitica 37Tre, ambasciatrice del Trentino nel mondo.

Proseguono i preparativi per la 12ma edizione di Sciare Col Cuore 2019, che si terrà il 7 aprile 2019: una prova di slalom gigante a squadre La sfida fra gli sci club, che come ogni anno vede la presenza di tanti sci club trentini e di tutta Italia. Ogni squadra avrà come capitano un atleta della squadra nazionale. Una gara a squadre, ma ci sarà anche la premiazione individuale con il podio delle categorie Baby Sprint, Cuccioli, Ragazzi e Allievi maschile e femminile.

Inoltre verrà assegnato il premio sciare col cuore Candido Cannavò, premio già ricevuto in passato da grandi campioni come Gustav Thoeni, Alberto Tomba, Piero Gros, Peter Fill, Dominik Paris e Max Blardone.

Come ogni anno Sciare col Cuore dona la raccolta fondi ad Admo sezione di Trento, l’Associazione Donatori Midollo Osseo di cui molti azzurri sono testimonial. Sciare Col Cuore 2019 sarà nuovamente l’occasione per festeggiare la fine di una stagione invernale unica nel suo genere.

I campioni azzurri che sostengono Sciare col Cuore sono: Alberto Tomba | Marco Albarello | Matteo Belfrond | Antonella Bellutti | Beppe Bergomi | Max Blardone | Michele Bulanti | Maurizia Cacciatori | Tania Cagnotto | Daniela Ceccarelli | Chiara Costazza | Jury Chechi | Claudio Chiappucci |Nicol Delago| Francesca Dallapè Cristian Deville | Ivano Edalini | Nadia Fanchini | Peter Fill | Riccardo Foppa | Kristian Ghedina | Claudia Giordani | Nicole Gius | Roberto Grigis | Giorgio Gros | Piero Gros | Werner Heel | Denise Karbon | Kurt Ladstatter | Lara Magoni | Much Mair Franco Marconi | Manuela Moelgg | Matteo Nana | Paolo Pangrazzi | Roger Pramotton | Werner Perathoner | Karen Putzer | Mariarosa Quario | Antonio Rossi | Celina Seghi | Hanna Schnarf | Davide Simoncelli | Gilberto Simoni | Verena Stuffer | Giglio Tomasi | Gustav Thoeni | Cristian Zorzi | Giuliano Razzoli | Peter Runggarldier | Irene Curtoni| Irene Curtoni | Elena Curtoni | Ivano Brugnetti e molti altri. Inoltre Valerio Staffelli di Striscia la Notizia e altri artisti tv.

Sciare col Cuore è patrocinato dalla Fisi Comitato Trentino, Coni Trentino, Anaoai Associazione Nazionale Azzurri Olimpici d’Italia sez. Trento.

Per info e programma www.sciarecolcuore.it

 

 

IL PROGRAMMA di SCIARE COL CUORE 2019

Sabato 6 Aprile

h. 18.00 ARRIVO DEGLI AZZURRI A MADONNA DI CAMPIGLIO

h. 19.45 APERICENA SCIARE COL CUORE 2019

 

Domenica 7 Aprile

 

h. 07.00 – 08.00 Consegna pettorali Rifugio Patascoss

h. 08.00 Apertura impianti

h. 08.30 Ricognizione Pista 5 Laghi – FIS/3Tre

h. 09.30 GARA A SQUADRE SCIARE COL CUORE

Pranzo in quota – Rifugio Patascoss

 

A seguire

Premiazione Sciare col Cuore 2019, Premio Candido Cannavò – La Gazzetta dello Sport, Lotteria benefica – Estrazione premi Pool Sci Italia, musica, foto, autografi.

 

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

 

www.sciarecolcuore.it

 

mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. telefono 335-6696262/348-4606624

 

 

 

 

ADMO ASSOCIAZIONE DONATORI MIDOLLO OSSEO

L’Associazione Donatori Midollo Osseo ha come scopo principale informare la popolazione italiana sulla possibilità di combattere le leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo. Sono molte le persone che ogni anno in Italia necessitano di trapianto, ma purtroppo la compatibilità genetica è un fattore molto raro, che ha maggiori probabilità di esistere tra consanguinei. Per coloro che non hanno un donatore consanguineo, la speranza di trovare un midollo compatibile per il trapianto è dunque legata all’esistenza del maggior numero possibile di donatori volontari tipizzati, dei quali cioè sono già note le caratteristiche genetiche, registrate in una banca dati. Si valuta che in Italia siano necessari circa 1.000 nuovi donatori effettivi all’anno. Una stima che è destinata a subire un notevole aumento, se si tiene conto che il trapianto delle cellule staminali presenti nel midollo osseo è attualmente al centro di ricerche anche nel campo dei tumori solidi, mentre stanno diventando di routine alcune applicazioni in campo genetico, come nel caso delle talassemie.

Si sta concludendo in queste ore il viaggio stampa organizzato a Madonna di Campiglio per presentare alla stampa nazionale i nuovi suv elettrici Audi e-Tron costruiti dalla Casa di Ingolstadt. L'iniziativa fa parte delle attività di Audi sull'arco alpino nell'ambito della strategia "Road to Zero Emission".

Il connubio tra Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e Audi risale al 2014 quando, diventando automotive partner della località, è iniziata una strada in comune che, non solo da quest'anno, punta sul concetto di sostenibilità.

Una parola spesso usata e molto difficilmente applicata. Ma quando si parla di montagna il termine diventa di più facile accessibilità e concretezza.

All'insegna del motto del turismo più moderno "veloci nell'arrivare ma lenti nello stare" diventa sempre più importante promuovere auto a zero emissioni e una mobilità interna leggera e silenziosa che colleghi il paese con le vallate. A questo proposito, nell'ambito del progetto Enel X – Audi, entro la prossima estate saranno posizionate sul territorio dell'ambito turistico 13 colonnine per la ricarica elettrica delle auto.

Perché Audi presenti qui la sua nuova e-tron è presto detto: Madonna di Campiglio non è solo un luogo, è un simbolo. Una recente ricerca indica come questo simbolo nell'immaginario delle persone evochi innanzitutto bellezza del paesaggio e possibilità di vivere un'esperienza autentica.

Valori che vengono trasmessi dal Parco Naturale Adamello Brenta, dalle nostre montagne, le Dolomiti Patrimonio dell'Umanità, e dal fatto che Madonna di Campiglio e gli altri borghi della valle sono luoghi veri, dove le persone non solo albergano, ma vivono e lavorano.

E così Audi, anch'essa simbolo di eccellenza, ha investito e propone proprio a Madonna di Campiglio, oggi, la sua innovazione più bella.

I due simboli si ritrovano uniti in un percorso che guarda al futuro con gli occhi delle nostre figlie e dei nostri figli.

Un mondo contemporaneo dove la mobilità elettrica è una pre-condizione e la sostenibilità un risultato oggi, qui a Madonna di Campiglio, raggiunto.

More Articles ...