15
Fri, Nov

Sabato 16 e domenica 17 novembre 2019 si torna a sciare nella SkiArea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena. Un meteo particolarmente generoso che ha già regalato delle abbondanti nevicate sia in quota che nel fondovalle consente alla SkiArea più ampia del Trentino di anticipare la stagione e regalare ai tanti appassionati di sport invernali la possibilità di godersi le prime sciate della stagione.

Si partirà dalla zona di Madonna di Campiglio dove saranno accessibili oltre 12 chilometri di piste da sci, che vanno dai 2.500 metri di Cima Grosté ai 1.650 metri della zona Fortini.

Nel weekend, nei giorni di sabato 16 e domenica 17 novembre, Funivie Madonna di Campiglio SpA infatti metterà in moto gli impianti di risalita dalle 08.30 alle 16.30, con orario continuato: saranno in esercizio i due tronchi delle telecabine Grosté, la seggiovia 6 posti ad agganciamento automatico Grosté Express e le seggiovie quadriposto Rododendro Express e Boch Express. Si potrà quindi sciare sulle piste Graffer (n. 60), Corna Rossa (n. 61), Lame (n. 64), Boch (n. 71), Variante Boch (n. 72), Spinale Diretta (n. 73) fino al rifugio Montagnoli, e Fortini (n. 77) oltre alla parte alta dell'Ursus Snowpark - condizioni meteo permettendo. Il rientro a valle è previsto grazie alle piste Spinale Diretta e Fortini.

Per il pranzo o per una pausa ci si potrà fermare invece ai rifugi Stoppani, Graffer, Boch e Montagnoli.

Gli skipass sono acquistabili alle biglietterie Grosté e 5 Laghi dalle 08.00 alle 17.00 (orario continuato). In questo primo finesettimana di neve e sci, gli skipass saranno venduti ad un prezzo promozionale.

Skipass giornaliero:  31 Euro per gli adulti, 22 Euro per gli junior e 16 Euro per bambini fino a 8 anni. 

Skipass bi-giornaliero: 59 Euro per gli adulti, 41 Euro per gli junior e 29 Euro per bambini fino a 8 anni.

Da sabato 23 novembre 2019, poi, a Madonna di Campiglio gli impianti riapriranno per rimanere aperti fino a fine stagione. Seguiranno il 5 dicembre 2019 quelli di Folgarida Marilleva e di Pinzolo.

Gli snowmaker e i mezzi battipista delle tre società della SkiArea – Funivie Folgarida Marilleva SpA, Funivie Madonna di Campiglio SpA e Funivie Pinzolo SpA – stanno lavorando a pieno regime per preparare al meglio gli oltre 150 chilometri di piste collegate sci ai piedi che si sviluppano tra la Val di Sole e la Val Rendena.

Tutte le informazioni relative alle aperture degli impianti e dei tracciati accessibili, alle condizioni meteo e allo stato delle piste oltre che al bollettino neve sono reperibili sul nuovo sito della SkiArea www.ski.it.

È un bianco novembre quello che il meteo sta regalando a Madonna di Campiglio, a Pinzolo e anche alla Val Rendena. La copiosa nevicata in corso da ieri pomeriggio ha portato un bianco paesaggio, da fiaba. A Madonna di Campiglio, in paese, si contano circa 50 cm di neve, mentre sulle piste in quota si arriva ad un metro.

E le Funivie di Madonna di Campiglio hanno ufficializzato il cronoprogramma di apertura: si parte con la zona del Grostè che sarà accessibile agli sciatori il 16 e 17 novembre e quindi il weekend successivo del 23 e 24.

Inoltre, dal 30 novembre in poi, l’intera area di Campiglio sarà fruibile da sciatori, snowboarder e rider. Seguiranno, a partire dal 5 dicembre 2019, le aperture delle aree di Folgarida Marilleva e di Pinzolo.

Grazie alla neve caduta (da tempo non se ne vedeva così tanta a metà novembre) gli addetti delle tre società funivie – Madonna di Campiglio, Pinzolo e Folgarida Marilleva – sono al lavoro a bordo dei mezzi battipista per preparare al meglio gli oltre 150 chilometri di piste sci ai piedi.

La nevicata di metà novembre prelude dunque a una celere apertura di tutta la Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta: oltre 150 km di piste (108 tracciati, 58 impianti di risalita, 4 snowpark) circondati dalla straordinaria bellezza delle Dolomiti di Brenta-Patrimonio dell’Umanità e dell’Adamello-Presanella.

«Speriamo non mettano una tassa anche sulla neve ...». Con questa frase  Matteo Salvini in vacanza in Val Rendena saluta i suoi followers mentre con la telecamera si riprende a Campo Carlo Magno sotto una fitta nevicata. Una vacanza durata 3 giorni nella quale il Capitano della Lega ha manifestato più volte la sua ammirazioni per le montagne del Trentino, per la bellezza del Parco Naturale Adamello Brenta nonché per i prodotti enogastronomici della tradizione locale. 

Nevica già da alcune ore oltre i 2000 metri sulle montagne di Madonna di Campiglio e dintorni e la perturbazione dovrebbe durare tutto il giorno e portare precipitazioni abbondanti. Ora la quota neve si è abbassata fino a 1400 metri e i fiocchi stanno cadendo anche sulla Perla delle Dolomiti. Una manna dal cielo per la Ski Area Madonna di Campiglio Dolomiti di Brenta che si appresta ad aprire la stagione invernale. Anche nei prossimi giorni previste precipitazioni e abbassamento delle temperature.

Qui la Webcam del Grostè

More Articles ...