23
Sun, Jan

Paolo Luconi Bisti in “3.Tre la grande storia”: martedì la presentazione del volume

Campiglio
Typography

 

Pro Loco Madonna di Campiglio in collaborazione con il periodico TERRE ALTE -Madonna di Campiglio presenta:

"3.Tre la grande storia" di Paolo Luconi Bisti. Martedì 4 gennaio Ore 18.00 Sala della Cultura – Centro Rainalter Via Pradalago, 4 Madonna di Campiglio

 

 

CAMPIGLIO. Potremmo definirla un'opera monumentale, edita in italiano e in inglese, quella che la Pro Loco Madonna di Campiglio, insieme alla redazione di TERRE ALTE -Madonna di Campiglio, presenterà martedì 4 gennaio alla sala della Cultura del centro Rainalter della località.

Il volume si intitola "3.Tre la grande storia" di Paolo Luconi Bisti (Giunti ed.).

Perché di fatto la 3Tre di Coppa del Mondo è un vero e proprio monumento sportivo, che vede il suo esordio nel 1947, esattamente 20 anni prima della stessa Coppa del Mondo di Sci Alpino.

La 3Tre, per le caratteristiche della sua storia, è ormai un mito leggendario, nato da una fortunata intuizione di sei appassionati avanguardisti delle competizioni sci ai piedi: Pio Antonio Calliari, Aldo Ceri, Gian Giacomo Colombo, Fabio Conci (padre dell'attuale presidente del Comitato organizzatore Lorenzo Conci) Rolly Marchi e Camillo Rusconi.

Paolo Luconi Bisti è una autorità in Val Rendena in termini di corposi volumi di storia locale, ma questo racconto fresco di stampa, di un'epopea sportiva che ad ogni edizione vive e fa vivere intense emozioni a migliaia di appassionati, non è soltanto una splendida carrellata di immagini, è nella sostanza un compendio di storia dello sci.

E sono i protagonisti stessi a scriverla, con i loro piazzamenti, le classifiche, l'evoluzione della tecnica, dei materiali, delle tendenze e delle località che fin dagli esordi le hanno organizzate e ospitate.

La 3Tre infatti (tre gare in Trentino di slalom, discesa e gigante) nasce come una tre giorni di gare in tre località diverse attorno al capoluogo: Paganella, Bondone e a Serrada.  L'evento arriva a Madonna di Campiglio soltanto nel 1957, per non andarsene più e venire inserita 10 anni dopo nel circuito di Coppa Del Mondo.

Paolo Luconi Bisti le racconta tutte queste 74 edizioni, con tanto di classifiche curiosità, aneddoti, immagini, i manifesti di ogni edizione, un'opera che anche una sua dimensione didascalica e che non nasce certo dall'oggi al domani.

"Ci lavoravo da anni – afferma Bisti – e in effetti non è stato semplice raccogliere e vagliare tutto il materiale, una buona parte delle foto pubblicate arrivano anche dall'archivio del Comitati 3Tre e dal contributo di altri autori ".

Insomma, un compendio di storia sportiva che non ha eguali, almeno per quanto concerne le altre gare di Coppa del Mondo, ci vuole una grande passione, da parte dell'autore, ma anche del Comitato Organizzatore, per avventurarsi in questo genere di operazioni editoriali.

E la passione, l'amore per questo evento di grande sport, che da anni coniuga allo sport anche la cifra glamour di una località frizzante come Madonna di Campiglio, trapela tutto nell'introduzione al volume firmata Claudia Giordani e dai ricordi e dalle coinvolgenti emozioni dell'editoriale di Lorenzo Conci, presidente del Comitato organizzatore in carica.