16
Thu, Sep

Muore padre Giuseppe Bagattini originario di Condino: l'ennesima vittima di coronavirus

Borgo Chiese
Typography

 

BORGO CHIESE. Si svolgeranno alle ore 15 di domani, martedi 16 febbraio, a Domodossola (provincia di Verbania) i funerali di padre Giuseppe Bagattini. Aveva 85 anni ed era originario di Condino, dove lascia la sorella Graziella (unica rimasta) e alcuni nipoti. Apparteneva all'Ordine dei Rosminiani e ultimamente era ospite della Casa del Clero di Stresa dove ha dovuto soccombere causa l'epidemia coronavirus.

 

In passato era stato per anni a Trapani e poi a Torino e per un periodo anche Rettore presso l'Abbazia di San Michele. Alle spalle quel prete (amico e guida spirituale di tante generazioni) aveva una famiglia solida ad iniziare da papà Sisinio, storico segretario comunale prima in Vallarsa e poi a Bondo e Breguzzo. Poi c'era mamma Matilde e i fratelli Clelia, Arrigo Irvana e Romana.

 

In estate era solito fare tappa in quel di Condino dove oltre alla famiglia aveva coetanei e amici “ dice la nipote acquisita Maria Chiara Rizzonelli moglie dell'ex sindaco Claudio Pucci figlio di Irvana e Amerigo.

 

Originariamente abitavano sotto le androne tra Via Sassolo e San Giovanni (di rimpetto ad alimentari e osteria di Minica e Silvio ) nella cui casa ora vivono Claudio e Maria Chiara. Negli anni 60 l'intero gruppo sie era trasferito nella nuova casa di Via Roma: a piano terrà la figlia Clelia (rimasta vedova con due figli da Beppino Tarolli, pompiere tragicamente morto durante l'incendio notturno del calzificio Michele Buizza) si era riservata nell'intero piano dei locali adibiti allora ad Esattoria e adesso utilizati invece dalla farmacia Zontini.

 

Questo venerdì 19 febbraio, comunque, alle ore 14,30 presso la chiesa di Santa Maria di Condino il reverendo arciprete don Vincenzo Lupoli, affiancato da don Michele Canestrini, celebrerà la messa di suffragio.