29
Mon, Nov

Festa del Ringraziamento a Borgo Chiese. “Siamo come un'unica famiglia con le stesse ambizioni e i medesimi problemi”

Borgo Chiese
Typography

 

 

BORGO CHIESE. Domenica scorsa - 21 novembre - in occasione della Festa del Ringraziamento, l'ambiente contadino del fondovalle si è mobilitato utilizzando i propri mezzi in sfilata e partecipando poi ad una solenne funzione.

Erano circa una cinquantina coloro che, con giustificato orgoglio, a bordo di trattori e macchine operatrici vi hanno partecipato.

Sotto le navate dell'arcipretale di Santa Maria, messa e omelia sono state demandate a don Beppino Caresani, secondo dell'arciprete don Luigi Mezzi.

 

 

Da dodici anni a questa parte - ad esclusione dello scorso anno causa Covid - siamo soliti ricompattarci per ringraziare il buon Dio per quello che ci dà nel corso della stagione” avvertono Luca e Claudio Radoani che dalle parti di Mon sud di Condino gestiscono l'azienda casearia La Cugna.

Ad infoltire e qualificare il raduno gli operatori non solo di Borgo Chiese ma anche dal vicino circondario di Pieve di Bono e Val Daone. “Siamo come un'unica famiglia con le stesse ambizioni e i medesimi problemi” dice Beppino Radoani padre di Claudio e Luca.

 

Poi tutti quanti hanno raggiunto l'albergo Condino per consumare il consueto pranzo casereccio predisposto da donna Giulietta e Vittorio Scalmazzi.