16
Thu, Sep

Il ragioniere Franco Berti da oggi ufficialmente direttore del Cedis

Storo
Typography

 

STORO. Il ragioniere Franco Berti, un tempo comandante dei vigili del fuoco e attualmente responsabile del Servizio Ambulanzieri di Storo, dal prossimo primo agosto sarà pure direttore del Cedis: la fondazione idroelettrica conta qualcosa come tre mila soci tra Storo, Bondone e una parte di Ledro.

 

A confrontarsi con lui altri sette candidati con esperienza e provenienti da realtà diverse. Ma a far pendere la scelta su di lui molto probabilmente ha prevalso la lunga militanza, serietà, umiltà e la conoscenza dei meccanismi interni che spesso sono però determinanti sia per far girare turbine ma anche sala macchine, personale e uffici.

 

 

Sono al CEDIS dal 1986 prima come Responsabile Amministrativo, poi come Vicedirettore e i miei predecessori – parole sue - sono nell'ordine

Mario Eccli dal 1983 al 2009, poi Emilio Cuomo dal 2010 al 2017, ed infine Massimo Pelanda dal 2018.”

 

Quest'ultimo, di cui Berti era tra l'altro il vice, per ragioni di salute ha convenuto di rientrare in Veneto dopo circa due anni di gestione dell'ente.

 

E' anche ben vero che dopo la partenza di Pelanda, per un breve periodo, era subentrato in maniera interinale il milanese Luigi Brunello nel cui capoluogo di Regione svolgeva attività manegeriale non solo su territorio nazionale e che del resto fa pure parte dello stesso CdA. Sia Brunello che il presidente della fondazione ingegnere Giorgio Rossi sono non solo figure di prestigio, ma assieme al vice presidente Giulio Beltrami vantano – pur dentro realtà diverse – grande esperienza.