23
Sun, Jan

Diritti dell’infanzia e letture di qualità: i progetti di Incontra

Giudicarie
Typography

 

Il 20 novembre si è celebrata la Giornata internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Anche per quest’anno, la cooperativa sociale Incontra ha promosso la seconda edizione di «#nonpuoinonvedere». Una campagna di sensibilizzazione sul territorio che si è concretizzata nell’allestimento e nella decorazione di piazze, comuni, scuole, asili, negozi con palloncini gialli e parallelamente ha previsto il coinvolgimento dei bambini e ragazzi frequentanti i centri per minori gestiti dall’ente, proponendo loro dei laboratori a tema, che sono stati pubblicizzati tramite i canali social di Incontra.

L’obiettivo è stato quello di fornire spunti di riflessione e di attenzione su una tematica tanto delicata quanto attuale, ribandendo la necessità di un impegno universale per la tutela dei diritti sacri e inviolabili di ragazzi e bambini e stimolando gli stessi soggetti a promuovere in autonomia iniziative, momenti o corner dedicati alla giornata.

 

 

È stata questa l’occasione per l’avvio del progetto “Alla scoperta del nostro territorio”, finanziato dalla PAT e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. A fare da capofila è stata la Scuola dell’Infanzia di Tione “Don Giovanni Failoni”, con la collaborazione della Scuola dell’Infanzia di Roncone, della Scuola dell’Infanzia di Breguzzo e Bondo, della SAT di Tione e delle Miniere di Darzo, con il supporto dei Comuni di Tione e di Sella Giudicarie.

In modo particolare, la prima iniziativa di questo corposo progetto si è focalizzata sul diritto di ogni bambino e bambina ad accedere a delle letture di qualità, attraverso l’incontro formativo per insegnanti, educatori e genitori, che si è svolto online in data 18 novembre 2021 e ha riscontrato una buona partecipazione. L’ospite e conduttrice della serata è stata la dottoressa Silvia Blezza Picherle, laureata in Pedagogia, che ha lavorato per 14 anni presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Trieste in qualità di insegnante-ricercatrice nell’ambito della Letteratura per l’infanzia e che da decenni svolge corsi e ricerche qualitative sul campo per formare lettori motivati e competenti.

I prossimi due momenti di confronto e di lettura ad alta voce di albi illustrati di qualità sono stati organizzati grazie alla collaborazione con la Biblioteca di Tione. Sabato 27 novembre, dalle 10:30 alle 11:30, per genitori e bambini di età compresa tra i 3 e i 6 anni mentre venerdì 3 dicembre, dalle 16:00 alle 17.00, per genitori e bambini di età compresa tra i 7 e i 9 anni. Entrambi gli incontri si svolgeranno presso la biblioteca di Tione, è gradita la prenotazione e in ottemperanza alle normative anti Covid vigenti verrà richiesto il green pass. Questo progetto, che unisce il valore dei diritti e la potenza della lettura in collaborazione con le realtà locali, è mirato a dimostrare come solo la narrativa di qualità, a differenza di quella commerciale, sia in grado di soddisfare i bisogni profondi e a volte silenti di bambine/i e di ragazze/i.

Attraverso narrazioni “belle” sotto il profilo tematico, stilistico e iconico, dove i personaggi sono delineati con uno spessore psicologico profondo e verosimile, i piccoli e giovani lettori trovano alimento per costruire la propria individuale e originale identità personale. Si tratta di una letteratura, quella di qualità, che per sua natura contrasta e previene ogni tipo di stereotipo, anzi valorizza le molteplici forme di diversità individuale.