10
Mon, Aug

Traffico estivo nel Parco Naturale Adamello Brenta, possibile la prenotazione di parcheggi nelle valli che prevedono pagamento ticket per mezzi a motore

Val Rendena
Typography

 

Ha preso avvio da questo fine settimana la nuova gestione post Covid del traffico estivo nel Parco Naturale Adamello Brenta.

Venerdì pomeriggio sono state attivate le modalità di prenotazione online dei parcheggi tramite la App “AdamelloBrenta” e tramite il sito www.pnab.it. La App si avvale della già conosciuta e diffusa tecnologia di EasyPark, mentre il sito si appoggia al software Brav.

Tutte le informazioni dettagliate sono consultabili sul sito del Parco nella sezione “Estate col Parco” dedicata alle possibilità di fruizione dell’area protetta. Inoltre, ci si può rivolgere direttamente agli operatori del Parco presso i punti info nelle valli e i centri visitatori, nonché presso gli uffici delle Apt, Consorzi e Pro loco.

 

La nuova gestione riguarda unicamente l’ingresso con veicoli a motore nelle valli più frequentate del Parco: Vallesinella, Val Genova, Patascoss – Ritort, Val di Tovel, Val di Fumo e Val d’Algone. Pedoni e bici possono continuare a godere dell’ingresso gratuito così come tutte le altre valli del Parco rimangono accessibili gratuitamente e liberamente con ogni mezzo, compatibilmente con le varie ordinanze comunali.

 

In particolare in Vallesinella, Val Genova, Val di Tovel e Val di Fumo non è più attivo il servizio di trasporto collettivo con i bus navetta, mentre i parcheggi diventano prenotabili con pagamento anticipato online attraverso la App “AdamelloBrenta” e il sito www.pnab.it.

La prenotazione può avvenire anche in tempo reale per i parcheggi liberi con la connessione internet a disposizione. In Val d’Algone e a Patascoss è possibile invece pagare in loco grazie al parchimetro (saranno prenotabili solo dagli abbonati).

 

Si tratta di una sperimentazione che richiederà qualche giorno di rodaggio.

Ci rendiamo conto – spiega Cristiano Trotter, direttore del Parco – che servirà del tempo perché le persone si adattino alle nuove modalità, soprattutto quelle che frequentano abitualmente le zone. Ci aspettiamo chiaramente dei disagi ma, d’altro canto, ci troviamo in ambienti naturali di grande pregio che necessitano di essere protetti dall’eccessivo carico antropico e con limiti dovuti alla conformazione geografica. Il sistema di prenotazione ad oggi prevede tutto le categorie di visitatori che possiamo ipotizzare ma ci diamo questi primi giorni di avvio per tarare e calibrare il tutto in modo da andare incontro agli operatori e al coordinamento messo in campo con le Apt. In questo sistema abbiamo voluto tener conto anche della necessità di ripartire del territorio. Lo sforzo che stiamo facendo congiuntamente con le Apt è quello di valorizzare ulteriormente in termini di qualità la proposta turistica dei nostri operatori.”.

 

La disponibilità di posti per i veicoli a motore non è stata aumentata: i mezzi che potranno accedere non sono né più né meno rispetto al passato.

Questa nuova gestione è stata pensata quindi per consentire di verificare le disponibilità prima di mettersi in auto; in tal modo si dovrebbero evitare le incresciose situazioni di traffico degli anni scorsi, in cui le persone arrivavano in loco ma i posti erano già esauriti. Consente quindi di avere il parcheggio assicurato, e pure di selezionare l’area desiderata.

 

Si sentirà sicuramente di più la mancanza dei bus navetta – prosegue Trotter – ma le misure anti-Covid vigenti nei mesi di incertezza appena trascorsi hanno reso improponibile l’organizzazione della mobilità abituale. Il sistema con bus navetta, infatti, richiede molti mesi di preparazione e grandi risorse pubbliche. Anche se la capacità ordinaria dei mezzi di trasporto è stata ripristinata lunedì in Trentino ormai i tempi e tutte le condizioni per poter attivare i bus navetta non sussistono più.”.

 

I residenti nei comuni proprietari delle valli in cui si applica questa nuova gestione e in generale nei comuni del Parco godono di agevolazioni per gli ingressi. E’ possibile prendere visione delle informazioni sul sito web del Parco www.pnab.it.

EasyPark temporaneamente richiede l’inserimento manuale di codici relativi ad ogni parcheggio. Questo gap tecnico sarà sistemato la prossima settimana.

Di seguito l’elenco dei codici assegnati ad ogni parcheggio:

Vallesinella Parcheggio Spinale:  13008
Vallesinella Parcheggio: 13007
Val di Tovel Parcheggio lago: 13000
Val di Tovel Parcheggio Tamburello: 13003
Val di Tovel Parcheggio Glare: 13002
Val di Tovel Parcheggio Lavacel: 13001
Patascoss – Parcheggio: 13011
Val d’Algone – Parcheggio: 13010
Val di Fumo – Parcheggio Bissina: 13009
Val di Genova – Bassa Valle: 13006
Val di Genova – Alta Valle: 13005