28
Wed, Feb

Settant'anni di Coro Carè Alto

Val Rendena
Typography

 

Dal 12 al 17 settembre il Coro Carè Alto celebra i settant'anni dalla fondazione con un'intensa attività concertistica e un ricco programma di attività che coinvolge 9 cori: 8 sodalizi del Trentino e il Coro Citavi in arrivo dal Brasile. Il numero e la qualità di appuntamenti organizzati per festeggiare l'importante traguardo supera la dimensione locale per assumere un respiro più ampio e indossare una veste trentina.              

Il concerto ufficiale del 70° si terrà a Darè, nel Comune di Porte di Rendena, ma ci sarà anche una rassegna di cori della Val Rendena a Pinzolo, un concerto in Val di Sole e uno in Val di Non.

 

PORTE DI RENDENA - Settant'anni, una lunga storia da raccontare, tanti ricordi da mettere in fila, numerose amicizie da omaggiare, una vita scritta con le armonie e le parole dei canti di montagna che hanno allietato i giorni della comunità e oltre dal 1953 a oggi. Sono i settant'anni dalla fondazione del Coro Carè Alto, con sede a Vigo Rendena. Un traguardo di prestigio e valore che il sodalizio canoro si appresta a celebrare con una settimana di concerti e iniziative, dal 12 al 17 settembre. Il programma è molto articolato, coinvolge 9 cori e ha un ospite molto speciale: il Coro Citavi proveniente da Rio do Oeste, nello Stato di Santa Caterina in Brasile, dove vive un'ampia comunità di origine trentina, in particolare valsuganotta. Concerti aperti al pubblico, momenti istituzionali, occasioni, rivolte al coro brasiliano, di scoperta del territorio dalla Val Rendena alle quote più alte per ammirare le Dolomiti di Brenta e l'Adamello-Presanella, insieme a momenti conviviali come la casarada a Malga Calvera, "luogo del cuore" per il Coro Carè Alto, scandiranno il ritmo della settimana.

"Il programma per celebrare il settantesimo ci sta impegnando molto - commenta il presidente del Coro Carè Alto Antonello Marzoli, che si sta spendendo senza risparmiarsi nei preparativi - perchè desideriamo proporre un insieme di eventi che valorizzino nel miglior modo possibile la lunga e intensa storia del Coro Carè Alto. Ci saranno tante belle occasioni per i residenti e gli ospiti di ascoltare i cori trentini e siamo molto grati al Coro Citavi di partecipare ai festeggiamenti. La conoscenza con il coro brasiliamo è avvenuta nell'autunno 2019 in occasione di una trasferta nello Stato brasiliano di Santa Catarina e nella città di Nova Trento. È stato un viaggio straordinario che, oltre l'aspetto artistico e musicale, ci ha dato l'opportunità di stringere nuove amicizie e di conoscere nuovi mondi e nuovi modi di vivere".

 

IL PROGRAMMA

Si comincia, martedì 12 settembre, alle 20.45 presso il Paladolomiti a Pinzolo, con la Rassegna dei cori della Val Rendena che vedrà protagonisti i cori Compagnia del Canto, Croz da la Stria, Presanella e Carè Alto e la partecipazione straordinaria del Coro Citavi. Mercoledì 13 settembre, appuntamento in Val di Sole, alle 20.45 presso il Teatro di Dimaro, dove si terrà il concerto con il coro brasiliano e il Coro Rondinella di Mezzana. Giovedì 14 settembre trasferimento in Val di Non dove, alle 20.45 presso il Teatro di Coredo, il Coro Citavi si esibirà con i cori Maddalene e 7 larici. Poi, venerdì 15 settembre, concerto ufficiale del 70° anniversario di fondazione del Coro Carè Alto presso il Centro scolastico di Darè. A questa serata saranno presenti ben tre cori: il Citavi, il Valbronzale di Ospedaletto e il festeggiato Carè Alto. Infine, domenica 17 settembre, il coro di Rio Do Oeste accompagnerà la Santa Messa festiva delle 9.00 presso la Chiesa parrocchiale di Vigo Rendena.

 

LA MOSTRA

La storica Casa Cüs, a Darè, ospiterà per tutta la settimana dall'11 al 17 settembre, dalle 17.30 alle 19.30, la mostra fotografica commemorativa che sarà inaugurata lunedì 11 settembre alle 18.30. 

 

LA STORIA

Il Coro Carè Alto nasce nel 1953 con il nome di Coro Stella Alpina su iniziativa di un gruppo di coristi staccatisi dal Coro parrocchiale (Gabriele Gasperi, Candido Dorna, Bruno Dorna, Celestino Dorna, Franco Dorna, Salvatore Chiappani, Umberto Stefani, Alessandro Gasperi "Nino", Bruno Tomasini, Angelo Gasperi, Lorenzo Scarazzini, Fausto Chiappani, Arrigo Dorna, Celso Polla, Battista Polla). Nel 1970 il coro si iscrive alla Federazione dei cori e prende il nome di Carè Alto, in omaggio ad una delle cime più alte e maestose del Gruppo dell'Adamello. Nel 1973, il nuovo maestro è Mario Chiodega, "Marièt", che guiderà il coro per 35 anni, fino al 2008, dandogli un'impronta ben definita e apprezzata. In quegli anni, con la presidenza di Fausto Chiappani, si instaura un bellissimo legame con la città di Plockingen in Germania, dove si trova il club "Amici del Coro Carè Alto" e dove sono stati incisi i i due cd "L'amicizia" e "L'eco di una valle". Sono questi, inoltre, gli anni in cui nasce l'appuntamento della "Casarada": la festa del coro e dei suoi simpatizzanti che a metà ottobre di ogni anno si tiene a Malga Calvera, nel segno dell'amicizia. Poi il percorso del coro, tra cambiamenti vari, continua sotto la direzione artistica di Enrico Gasperi e la presidenza di Claudio Munari fino al 2011 quando la direzione del gruppo viene affidata all'esperto ed estroverso Dario Bazzoli. Dal 2020 diretto da giovane maestro Mattia Pellizzari, il Coro carè Alto è oggi presieduto da Antonello Marzoli e sta attraversando un periodo di positivo fermento guardando al futuro con rinnovata fiducia. Ad oggi vi fanno parte numerosi giovani ed è così composto: Luca Altini, Renato Scarazzini, Ivo Collini, Fabrizio Sauda, Nicola Pizzini, Riccardo Scarazzini, Sergio Stefani, Francesco Delugan, Tommaso Stefani, Davide Ropelato, Francesco Scarazzini, Gilio Scarazzini, Giulio Binelli, Michele Tomasini, Fabio Collini, Samuele Stefani, Gudio Collini, Dario Buffi, Enrico Sauda, Alberto Gest, Marco Bosetti, Giulio Dallavalle, Fabrizio Marzadri, Mattia Pellizzari, Antonello Marzoli e il presidente onorario Cesare Segatta.

 

IL CORO CITAVI

Il Coro Citavi è il coro della comunità degli immigrati trentini dell'Alta Valle dell'Itajai, con sede a Rio Do Oeste, nello Stato di Santa Catarina in Brasile. È stato fondato nel 2001 da alcuni cantori del Coro Valbronzale di Ospedaletto in Valsugana con la collaborazione della Provincia autonoma di Trento e dell'associazione "Trentini nel mondo". Forte è il legame con numerosi altri cori del Trentino, tra i quali il Carè Alto e il Soldanella. Alimentando la tradizione corale di montagna, proponendo canti prevalentemente delle Alpi trentine, il Coro Citavi dà voce alla storia dei migranti trentini che si stabilirono nell'Alta Valle dell'Itajai nella seconda metà dell'Ottocento. Il coro si dedica anche alla musica brasiliana e alla musica sacra. Il presidente è Fiorelo Zanella e direzione canora è del maestro Allan Girardi Rossa.