07
Tue, Apr

Se ne è andato Bepi Moro. «Non avrei mai pensato che questo maledetto VIRUS potesse portarti via»

Pinzolo
Typography

«E così nonno, anzi BEPI, era così che ti chiamavamo tutti, te ne sei andato, ne hai passate tante, non avrei mai pensato che questo Maledetto VIRUS potesse portarti via, e invece nel giorno del tuo compleanno sei finito a Tione lottando per però non tornare più non so che dire se non che sono Fiero ed Orgoglioso di te e di tutto quello che ci hai insegnato, ora avrai su tantissimi amici con cui ridere e scherzare, come hai sempre fatto nella tua Vita, grazie per tutto nonno, mancherai tantissimo, MITICO BEPI» questo il messaggio scritto dal nipote Enrico sulla sua bacheca facebook per dare l'estremo saluto a Bepi Moro uno dei personaggi più conosciuti e ben voluti del paese di Pinzolo. 

«Se n'è andato un Grande Uomo, in silenzio, nel mezzo di questa disgrazia - gli fa eco un altro nipote, Filippo. - Un Uomo che ha visto l'orrore della Guerra e dei campi di concentramento e che ha superato la morte di un figlio. Un Uomo che ha fatto del suo mestiere un'arte e che a 97 anni costruiva modellini, riparava oggetti e passava le giornate con gli alpini. Ti lamentavi di essere sordo, eppure sentivi che qualcosa non andava in un motore solo accendendolo. Ti rendeva nervoso non vederci più bene, ci mancherebbe alla tua età, ma sei voluto venire a tutti i costi alla mia proclamazione per vedermi Dottore. Ti faceva rabbia sapere che i tuoi amici più cari se n'erano andati prima di te, eppure chiunque ti abbia conosciuto ti voleva bene, anche con 20, 40, 70 anni di meno. Ciao Bepy, forse dall'altra parte avevano bisogno di un bravo meccanico...»

Lo vogliamo ricordare con questo bel filmato dello scorso anno in cui a 96 anni racconta la sua passione per le auto e per il modellismo.