23
Wed, Sep

Prelievi sierologici a Borgo Chiese e Pieve di Bono-Prezzo: effettuata la seconda fase

Valle del Chiese
Typography

 BORGO CHIESE – PIEVE DI BONO. Nel corso della settimana scorsa a Borgo Chiese e a Pieve di Bono - Prezzo sono state espletate le procedure riguardanti la seconda fase di prelievi sierologici attuati da APSS in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) al fine è di implementare la ricerca di anticorpi “anti SARS-0CoV2”. L’Azienda Sanitaria Provinciale ha preannunciato che si potranno conoscere gli esiti sierologici entro poco più di un mese.

A Borgo Chiese le persone che si sono sottoposte al secondo prelievo hanno raggiunto la percentuale del 71,5%: un dato che può essere definire ottimo” ha affermato il sindaco Claudio Pucci, attento e sensibile alla questione coronavirus.

Dello stesso avviso anche il collega di Pieve di Bono – Prezzo Attilio Maestri che fa sapere che nel suo comune le persone confluite sono state 166 su 200 chiamate a farlo. Tradotto in percentuale equivale, ad un 83%. “Pure a Pieve di Bono – spiega Maestri – c'è stata grande collaborazione e adesione. Questo ha dato modo al personale sanitario di espletare al meglio le procedure previste. La confluenza di collaboratori è stata consistente alla pari della volta precedente”.

A Condino i convenuti si sono ricompattati ancora una volta presso il Palazzetto Polifunzionale di Condino, dove il locale Gruppo Ana ha approntato postazioni e vie ordinate per l’accesso, mentre i volontari della Croce Rossa Italiana - Gruppo Valle del Chiese hanno gestito gli stanziamenti assieme alla Polizia locale.

Un grazie ai concittadini che hanno sentito l’importanza di partecipare per aiutare la ricerca a livello locale e nazionale, consentendo così alla medicina di progredire e dare risultati efficienti. In un prossimo futuro - ha concluso il sindaco Pucci – tuteleremo pure tutti noi”.