19
Thu, May

Niente Canarino d'Oro, solo Esordiente d'Oro. A giugno anche il Gran Carnevale di Storo e i pompieri di Condino in festa

Valle del Chiese
Typography

 

Dal 2 al 7 giugno a Condino e Storo sono in programma grandi eventi. Sì allo sport con l'Esordiente d'Oro", salta invece il "Canarino d'Oro". E ancora in attesa del Gran Carnevale estivo di Storo e della festa dei Vigili del Fuoco di Condino

 

In foto Canarino d'Oro 2019 di Giampietro Lunardi

 

CONDINO e STORO. A Condino il “Canarino d’Oro”, già saltato negli ultimi due anni causa emergenza sanitaria, anche quest'anno non si farà. Diversamente a Storo l’ “Esordiente d’Oro”, sottoposto alle medesime precauzioni, è già in cantiere e la kermesse è stata fissata per giovedì 2 giugno. Nel corso del successivo fine settimana in ambedue i paesi sono in programma avvenimenti di rilievo tra cui la prima edizione del Carnevale estivo di Storo e la festa dei vigili del fuoco di Condino per l'inaugurazione della nuova caserma. Si sente forte il desiderio di scrollarsi di dosso le ripetute restrizioni epidemiche.

 

Ma procediamo con ordine. “La rimpatriata pallonara di Storo – avvertono sia Enrico Grassi che Diego Coser ambedue dirigenti della Settaurense e delegati alla gestione del torneo - si preannuncia senz’altro di elevato prestigio. Le scuole a confronto sono tutte qualificate. Oltre alle lombarde BSFC, Lumezzane, Feralpi Salò, ci sarà l’atesina Sudtirol nonché Levico e Settaurense. Le squadre sono sei, nove i giocatori in campo di età compresa tra 12 e 13 anni, i tempi di gioco sono complessivamente di 30° minuti.

 

L'evento, ospitato alla Cittadella dello sport al Grilli, si preannuncia di qualità anche dal fatto che sarà affiancato a buona gastronomia casereccia come polente e aperitivi forniti in forma non stop dalle 11.30 alle 13.00.

 

Ancora Grassi e Coser che a Pasqua con la rappresentativa di Storo avevano fatto bella presenza al Quercia di Rovereto in occasione del Torneo della Pace: “La maratona degli incontri, che vedrà compartecipi un centinaio di ragazzi, inizierà alle 9 per protrarsi fino alle 11.55 per poi riprendere di nuovo alle 14.00 con semifinali e finali mentre alle 18.00 ci sarà il cerimoniale.

 

Sul mancato torneo di Condino a parlare è invece Fabio Bagattini, considerato il referente societario in materia di giovanissimi: “Siamo dispiaciuti ma stavolta tempi e condizioni non ci hanno consentito di dar vita alla 14° edizione del Canarino d’Oro. L'ultima sua edizione nel 2019 era stata vinta da noi e l’affluenza al Bettega tra ragazzi e persone al seguito aveva superato la soglia delle 500 presenze”.