05
Sun, Feb

Da ieri e dopo 30 anni di servizio Lina Cimarolli è andata in pensione

Valle del Chiese
Typography

 

 

STORO – BONDONE  - CASTELLO  - Dal  novembre  1992 Lina Cimarolli   ha lavorato presso la pubblica amministrazione nell’ambito del servizio finanziario   prima a Bondone e poi a Storo e ora  (20 gennaio 2023)  che   ha intrapreso la via del pensionamento  gli amministratori associati  di Bondone, Storo e Castel Condino  gli hanno riconosciuto  professionalità, meriti e impegno.

 

 

Lei con umiltà e riconoscenza   ai tre sindaci, Chiara Cimarolli, Nicola Zontini e Stefano Bagozzi si scusa e ringrazia.  “Sicuramente voi tutti vi ricorderete di me per la mia franchezza nell'esprimere le mie opinioni ma   a coloro che in qualche circostanza si fossero    sentiti offesi   anticipo  e confermo le mie dovute scuse.  Con orgoglio sono sincera nell'esprimere il mio piacere di avervi conosciuto e di aver potuto lavorare con molti di voi e vi auguro un futuro pieno di soddisfazioni sia dal punto di vista professionale che personale”.
Poi la Cimarolli   ricorda  il    compianto   sindaco   di Bondone  Graziano Scalmazzini prematuramente scomparso, i Segretari comunali ed infine a tutti i   colleghi, in modo speciale alle collaboratrici del servizio finanziario, del quale in questi ultimi sei anni e mezzo qui a Storo  sono stata la loro responsabile va  un grazie sentito.

A loro  aggiunge “  sicuramente voi tutti vi ricorderete di me per la mia franchezza nell'esprimere le mie opinioni.”

Poi ancora. “Con orgoglio esprimo  il mio piacere di avervi conosciuto e di aver potuto lavorare con molti di voi e vi auguro un futuro pieno di soddisfazioni sia dal punto di vista professionale che personale.

Un abbraccio virtuale a tutti voi”.
Chiara Cimarolli  parla a nome degli altri due colleghi e  a Lina ricorda  e riconosce  il suo esempio di encomiabile  professionalità  dimostrata in questi tre decenni  di servizio dove  competenza e disponibilità ha non solo lasciato il segno  ma  quel suo modo di lavorare e comportarsi  è destinato a  fare scuola.