21
Sat, Sep

La valle del Chiese strizza l'occhio al mercato turistico Mtb

Valle del Chiese
Typography
Si parlerà del progetto turistico Mtb in Valle del Chiese martedì sera nell'incontro pubblico previsto alle ore 20.30 presso la Sala Consigliare del Comune di Borgo Chiese, a cura del Consorzio Turistico e del Bim. All'evento, aperto a tutti, parteciperanno i due consulenti del Consorzio, il giornalista tedesco Uli Stanciu e l'esperto trentino Loris Tagliapietra che hanno curato la mappatura della Valle e stesso i dieci tracciati poi approvati dalla Provincia autonoma di Trento. Nel pomeriggio vi sarà invece un appuntamento con gli imprenditori. In soli due anni la valle si è quindi allineata con altri territori del Trentino, particolarmente vocati alla Mtb, a cominciare dai vicini valle di Ledro e Garda Trentino, ed oggi con il brand Giro dell'Orizzonte – il più conosciuto tra i tracciati del Chiese – sta ottenendo un grande successo d'immagine sul mercato tedesco. Articoli sono già usciti su riviste specializzate, come Emtb, e si sta ora lavorando – spiega la presidente Daiana Cominotti - per organizzare degli educational con giornalisti specializzati. L'esperienza della Valle del Chiese è stata, tra l'altro al centro dei lavori del Mountainbike Kongress a Saalbach in Austria, dove Uli Stanciu ha presentato il lavoro svolto in valle per la nascita dei dieci tracciati ed ha parlato in particolare del Giro dell'Orizzonte e del Funamboli Trail. Tutto questo lavoro di promozione si è già concretizzato in un aumento della clientela tedesca e della parallela nascita del Progetto Mtb per portare il nostro territorio ad essere bike frendly. Non bastano infatti i tracciati ma accorre che il Chiese si attrezzi per questo salto di qualità: significa attrezzare gli Hotel per ospitare i biker, significa creare delle strutture di supporto – dai negozi ai tecnici alle colonnine per l'assistenza – significa anche far proseguire nel lavoro di comunicazioni, sui vari canali media. Un lavoro che non riguarda solo il Consorzio, che in questi due anni ha potuto godere dell'insostituibile supporto del Bim, ma anche le amministrazioni comunali, gli imprenditori e naturalmente dell'assessore Roberto Failoni, con Trentino marketing e l'assessorato al Turismo. Il progetto Mtb in Valle del Chiese nato con la presidenza di Massimo Valenti, è frutto della sinergia avviata dal Consorzio Turistico con le amministrazioni locali e il Bim. Proprio il Bim del Chiese ha stanziato la somma di centomila euro per finanziare un bando rivolto al comparto ricettivo locale per consentire di adeguarne offerta ai più recenti standard internazionali Mtb. In particolare per offrire ai bikers una serie di adeguate infrastrutture: dai locali di ricovero delle bike all'area assistenza-officina, dall'area lavaggio dei mezzi all'area per la ricarica delle E-bike e ovviamente l'offerta di lavaggio degli indumenti. Tutto ciò con intento di far nascere una serie di qualificati Bike Hotel (termine che comprende anche B&B, Agritur e altre strutture ricettive) per allineare la Valle del Chiese agli standard internazionali del settore. Il Bim con il presidente Severino Papaleoni affianca anche il Consorzio finanziando e gestendo in prima persona il lavoro di tabellazione dei tracciati e, in qualche caso, della loro sistemazione, lavoro che a breve sarà interamente concluso. Tra gli aspetti collaterali vi è anche la Transalp Bike ovvero una tra le competizioni di Mtb a tappe più importanti al Mondo – ha un panel di oltre 80 milioni di potenziali contatti a livello internazionali -, che la Valle del Chiese punta ad ospitare anche nei prossimi anni dopo la felice esperienza del 2018.